Crea sito

Linea Bianca – Quattordicesima puntata del 13 marzo 2021 – Val Tramontina – Friuli Venezia Giulia.

di:

Linea BiancaProgrammi Rai

Nei sabati pomeriggio invernali di Raiuno è protagonista la montagna con Linea Bianca, giunta alla settima edizione. Quattordicesimo appuntamento oggi, e ogni sabato dalle 14 alle 15, con il programma, condotto da Massimiliano Ossini con la partecipazione di Giulia Capocchi e Lino Zani.

Tremilaseicento piste da discesa per un totale di seimilasettecento chilometri, soffici distese bianche, imponenti vette innevate che fanno da sfondo a una natura incontaminata: si va alla scoperta delle montagne più belle ed affascinanti d’Italia.

Ma non solo neve, curiosità, sapori, personaggi e divertimento: dal fenomeno dei cambiamenti climatici, al dissesto idrogeologico, dal problema della sicurezza in montagna alla tutela e difesa dell’ambiente. Queste, alcune delle interessanti tematiche, di grande attualità, che verranno affrontate nel corso dei diversi appuntamenti che accompagneranno il pubblico in questa edizione.

Linea Bianca | 14° puntata | 13 marzo 2021

La puntata di oggi è un viaggio nella Val Tramontina, in Friuli Venezia Giulia, una valle incontaminata, immersa nelle montagne, culla di genti autentiche, di borghi affascinanti e di risorse senza pari.  La puntata si apre in modo spettacolare a quota 2703 metri sul livello del mare: in vetta alla Cima dei Preti, la montagna più alta delle Prealpi Carniche e delle Dolomiti Friulane, con la guida alpina Lino Zani.

Si prosegue in kayak, sul lago Redona, una delle iniziative del progetto “Ri.Natura” per una profonda riscoperta della natura, intesa non solo come ambiente, ma anche come intima esigenza dell’essere umano. Centinaia di cavità di origine carsica, una profonda gola di 50 metri a pareti verticali e ravvicinate, una “piccola avventura” speleologica: nel cuore delle Prealpi Carniche, il fascino e la magia delle Grotte di Pradis. Tra le eccellenze locali, un suggestivo agriturismo a conduzione familiare che sostiene la tradizione della pitina, prelibato salume, fatto con carni di pecora, capra o selvaggina, ricoperto da un velo di farina di mais e affumicato con legno di nocciolo.

A Tramonti di Sopra, in un caratteristico caseificio tra le montagne, il sogno di Agnese che diventa realtà, grazie a un’incredibile passione per gli animali, un percorso di studio mirato e Dixie, la sua fidatissima cagnolina da pastore: una bella storia d’esempio per tutti i giovani.

“C’è a volte qualcosa di più grande di quello che possiamo immaginare, non ha pareti se non di roccia, non ha strade se non acque cristalline, non ha voci se non il vento che sussurra tra gli alberi”: nella cornice mozzafiato del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, si osserva una natura selvaggia, le incredibili sfumature delle pozze smeraldine e, con i guardiaparco del Corpo Forestale Regionale, l’emozionante liberazione di due splendidi esemplari di rapaci.

I Commenti sono chiusi.