Crea sito

#SognoAzzurro – Il cammino della Nazionale verso #Euro2020 in access prime time su Rai 1.

di:

Euro 2020Programmi Rai

Aggiornamento: Dopo un’iniziale spostamento nella prima serata di giovedì 10 giugno, Sogno Azzurro rimane regolarmente in onda in access prime time.

UEFA Euro 2020 (più 1) è alle porte e Rai 1, dopo la Notte Azzurra di qualche giorno fa, dedica la vigilia degli Europei al Sogno Azzurro, una docu-serie in quattro parti in onda in access prime time, dalle 20:35, narrata da Stefano Accorsi e con protagonisti i giocatori della Nazionale, allenata da Roberto Mancini.

SOGNO AZZURRO | La Nazionale

L’11 novembre 2017 è stato il giorno zero della Nazionale Italiana, eliminata dai Mondiali di Russia 2018 al termine di un drammatico (sportivamente parlando) spareggio contro la Svezia. Al termine di quel doppio confronto, è stato avviato un processo di ricostruzione, con tanti elementi nuovi che hanno cominciato a vestire la maglia azzurra, e con le chiavi della panchina affidate all’esperto Roberto Mancini.

Il percorso nelle due successive UEFA Nations League, con la salvezza ottenuta nella prima edizione e le Final Four conquistate nella seconda, e nelle qualificazioni ad Euro 2020, terminate con un percorso netto di dieci vittorie consecutive, hanno riportato la Nazionale nel cuore dei tifosi e restituito un certo ottimismo in vista di questa kermesse continentale.

SOGNO AZZURRO | La serie

In questi quattro appuntamenti, in onda dal al 10 giugno, saranno mostrati i segreti dello spogliatoio azzurro, insieme alle immagini degli ultimi tre anni di gestione Mancini e ai racconti di alcuni grandi personaggi del nostro calcio, come Gianluigi BuffonMarcello LippiArrigo Sacchi Antonio Conte. Questo sarà ciò che vedremo nelle quattro puntate.

Prima puntata: Si comincia dall’inizio di questa ricostruzione della Nazionale, mostrando come Roberto Mancini abbia cercato di dare un nuovo spirito al suo gruppo squadra, aiutato anche da uno staff composto da suoi ex compagni di squadra in quella Sampdoria che vinse il titolo nel 1991, come Gianluca Vialli Attilio Lombardo.

Seconda puntata: Si racconteranno i problemi, le preoccupazioni e gli ostacoli che il gruppo ha dovuto superare, soprattutto nell’ultimo anno in cui la pandemia l’ha fatta da padrone e non ha risparmiato i componenti della Nazionale, compreso lo stesso Mancini (assente nelle partite dello scorso marzo).

Terza puntata: Si parlerà del rapporto, spesso molto complicato, tra la Nazionale e la stampa italiana, che si è incrociato anche coi grandi successi del 1982 e del 2006, giunti dopo le critiche, a volte feroci e impietose, dei giornalisti. Com’è cambiato oggi, in epoca di social network e di interazione senza filtri?

Quarta puntata: Si concentrerà sulla vigilia di ogni partita, raccontata attraverso la viva voce dei calciatori e dei componenti dello staff tecnico e i modi che ciascuno ha di superare la tensione che precede le partite fondamentali, tra emozione e piccole scaramanzie.

L’appuntamento col Sogno Azzurro è in access prime time, alle 20:35, dal 7 al 10 giugno, su Rai 1.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter

I Commenti sono chiusi.