Linea Verde Estate – Quarta puntata del 25 luglio 2021 – Temi e anticipazioni.

di:

Linea VerdeProgrammi Rai

Quarto appuntamento alle 12:20 su Raiuno con Linea Verde Estate, il programma che propone una vera e propria edizione estiva, con puntate completamente inedite. Alla conduzione nella versione estiva ritroviamo, per il secondo anno consecutivo, Marco Bianchi e Angela Rafanelli.

Linea Verde estate

Come sempre i conduttori andranno in cerca dei tesori della nostra campagna tra storia, arte, gastronomia e innovazione! Protagonisti dell’edizione estiva sono i paesaggi agricoli. Il programma in questi tre mesi vuole accentuare la sua vocazione al racconto degli itinerari rurali.

Linea Verde estate | Quarta puntata 25 luglio 2021

La quarta puntata di oggi è un viaggio lungo la riviera romagnola. Dagli sport acquatici a quelli da spiaggia, dalla bicicletta al trekking: a Rimini, tripudio di divertimenti in una vera e propria palestra a cielo aperto. La figura principe della riviera romagnola: a Rimini, aneddoti, racconti e curiosità del protagonista indiscusso

delle spiagge, colui che ha ispirato film e che ha incarnato la figura del latin lover e salvatore delle donne, sua “maestà” il bagnino.

Da Borgo San Giuliano, caratteristico quartiere popolare fatto di vicoli e casette basse, abitato da gente di mare, al Ponte Tiberio, a piazza Cavour, centro politico ed amministrativo della città: in bicicletta, alla scoperta di Rimini, cittadina bike friendly. Il “pane nazionale” dei romagnoli: a Rimini, con Lella, i preziosi consigli per la preparazione di una piadina perfetta.  Divertirsi ed allenarsi con la racchetta in mano: a Rimini, in spiaggia, con il capitano della Nazionale Italiana, lezioni di beach-tennis, disciplina sportiva nata nella riviera romagnola nel 1996.

La capitale della vita notturna: a Riccione, con uno dei dj più importanti del panorama musicale italiano e internazionale, il ricordo delle favolose serate in discoteca, straordinari laboratori di creatività e cultura contemporanea. Le nuove generazioni di agricoltori e contadini: a Sant’Arcangelo di Romagna, un eloquente esempio di imprenditoria giovanile e passione per la propria terra.

Una popolazione di oltre 25mila esemplari censiti nell’area compresa tra il Conero e Trieste, prevalentemente appartenenti alla specie caretta: a Cesenatico, con il supporto dei biologi della fondazione “Cetacea Onlus”, la storia di Massimo, il pescatore che soccorre e salva le tartarughe marine. “Il mito dei miti che ha trasformato la Romagna in Romagna”: a Cesenatico, con il figlio Mirko, l’intramontabile figura di Raul Casadei, il re del liscio.

I Commenti sono chiusi.